FIAT TORINO E PARCOLIMPICO, PER UN GRANDE FUTURO CHE E’ NATO OGGI

© Filippo Alfero
Fiat Torino Auxilium presenta la partnership con il Palavela
Torino, 20/07/2018

Presentata questa mattina al Palavela di Torino la nuova partnership tra Fiat Torino e Parcolimpico, rispettivamente rappresentate da Massimo Feira (AD Fiat Torino) e Daniele Donati (DG Parcolimpico). Al tavolo dei relatori anche l’assessore allo sport del comune di Torino Roberto Finardi: “Un passaggio importante – ha dichiarato – nella storia della Società di basket torinese che ha saputo riportare tanta passione in città ed ottenere grandi risultati, e di uno degli impianti olimpici della Città. Nasce un nuovo rapporto tra due realtà che devono essere inserite a ragione tra le nostre eccellenze e non posso che essere felice per questo”.
Fiat Torino e Parcolimpico, quindi Palavela. Una nuova partnership di cui andare orgogliosi che segna un ulteriore cambio di passo della Società di basket iscritta per il 4° anno consecutivo alla massima serie e per il 2° alla prestigiosa EuroCup e che permetterà a tutti di fruire dello spettacolo offerto in un modo ancora più comodo e moderno. Sinergie vincenti che vedranno le due realtà impegnate in un processo di crescita ed affermazione comune senza, per quanto ci concerne, dimenticare quanto il Palavela sia già oggi tra gli impianti simbolo di Torino, testimonianza delle Olimpiadi invernali del 2006 e della capacità di ospitare. La stessa che vuole diventare nota dominante del nostro modo di proporre lo spettacolo del basket.

Così l’AD della Fiat Torino, Massimo Feira.

Presentiamo la nuova casa della Fiat Torino. Lo facciamo senza dimenticare il PalaRuffini, al quale saremo per sempre legati da ricordi bellissimi. L’affetto non si dimentica, e la considereremo per sempre la casa da cui siamo partiti. Arriviamo però in un casa nuova, importante, che speriamo sia la sede di nuovi divertimenti per il nostro pubblico. Un modo di accogliere i nostri tifosi sempre più adeguato a idee e richieste moderne. Avremo cinque posti ristoro, tre lounge, parcheggi riservati per gli sponsor, parcheggi pertinenziali per il pubblico. Speriamo che anche il modo di accogliere sia il preludio di grandi successi e di grandi soddisfazioni per la nostra affezionata platea di sostenitori. Stiamo lavorando in perfetta armonia per essere pronti quando scatteranno le competizioni alle quali partecipiamo. Entro il 31 dicembre anche la nostra sede societaria si trasferirà al Palavela. Avremmo potuto chiedere una deroga alla Lega e rimanere ancora al PalaRuffini ma abbiamo deciso di fare questo passo perché lo crediamo maggiormente in linea con la filosofia operativa della Fiat Torino. La campagna abbonamenti scatterà il prossimo 23 agosto, in ragione dei tempi tecnici necessari a predisporla e a mappare l’impianto. Inizialmente per quanto concerne il 1° ed il 2° anello. Avremo per adesso a disposizione il Palavela nelle giornate di gara e in quelle che immediatamente le precedono, normalmente quindi il martedì ed il sabato. Gli altri allenamenti si svolgeranno nella prima parte della stagione al PalaRuffini, compatibilmente con la disponibilità dell’impianto, o in altri siti che abbiamo già individuato. L’obiettivo è far diventare il Palavela la nostra casa ufficiale e con essa di tutte le nostre attività il più presto possibile. Per questo stiamo lavorando”.

Così Daniele Donati, Direttore Generale Parcolimpico.
Il Palavela accoglie la Fiat Torino! Nasce così una nuova sinergia, tra la Fiat Torino e Parcolimpico, che intende dare un percorso di sviluppo comune a due simboli di assoluto rilievo e orgoglio per la nostra Città: la Società di basket, detentrice della Coppa Italia, impegnata sul doppio fronte del massimo campionato ed europeo, che muove un ulteriore cambio di passo per regalare ai suoi sempre più numerosi e appassionati tifosi un nuovo palcoscenico che permetta a tutti di vivere e godere lo spettacolo e l’entusiasmo delle partite in una location di prestigio internazionale, più moderna, più comoda, più funzionale; il Palavela, impianto olimpico di Torino 2006 e patrimonio della Città per la sua peculiare e inconfondibile architettura, che riafferma e dà continuità alla sua vocazione per gli eventi di alto profilo, dopo aver ospitato tra gli altri il Grand Prix, gli Europei, i Mondiali di Figure Skating, i campionati continentali di Short Track, la Coppa Davis di Tennis, le finali della Uleb Cup di Basket, gli Europei di Volley. Sinergie di intenti che vedranno le due realtà impegnate in un processo di crescita ed affermazione comune che non dimentichi il rispettivo glorioso passato alla ricerca di un futuro ancora più avvincente”.